Oleolito di Calendula

È primavera. Periodo ideale per lunghe passeggiate sui campi, a salutare la natura che si risveglia e a ricordarci – magari con un pizzico di soddisfazione – che siamo sopravvissuti ad un altro inverno.
Se vi serve una scusa – da presentare agli altri o a voi stessi – per lasciare le vostre faccende domestiche, potete dire – o dirvi – che andate a procurarvi la materia prima per fare l’oleolito di calendula.

pratofiorito

L’oleolito di calendula è un ottimo rimedio contro le irritazioni e le infiammazioni che conforterà la vostra pelle per tutto il resto dell’anno. Io quest’inverno l’ho utilizzato per alleviare i geloni alle mani, ma è utile anche per le punture di insetto, per piccole ferite e ustioni. Con l’oleolito di calendula si può anche fare dell’ottimo sapone emolliente.

In questo periodo i prati sono tappezzati di calendule, non avrete difficoltà a trovarle. Basta solo evitare i campi in cui è passato il trattatore rendendo il terreno pulito e ordinato come un salotto buono.

salottobuono

Cercate di raccogliere i fiori più grandi e ben aperti, per la quantità regolatevi voi considerando che qualsiasi contenitore vogliate riempire deve essere pieno per i tre quarti di fiori.

calendulaSe volete evitare residui di acqua nell’olelito, lasciate seccare i fiori per qualche giorno, dopodiché infilateli in un barattolo che riempirete d’olio d’oliva, ma non fino all’orlo. Va bene anche olio vecchio, che non è più buono da mangiare, basta che sia d’oliva.

calenduleolioLasciate al sole il barattolo, almeno per qualche giorno, ricordandovi di svitare il tappo per evitare esplosioni improvvise ed indesiderate, poi conservatelo per un altro mese.

Alla fine filtrate con una garza l’olio e buttate via le calendule ringraziandole per il loro servizio. L’oleolito va conservato al fresco e ha durata infinita, più o meno.

oleolito

«L’uomo non vive solo di beni e servizi ma della libertà di modellare gli oggetti che gli stanno attorno».

Ivan Illich, Convivialità, 1973.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *