Segnalibri animaletto

Compiere trentanni non è una cosa da nulla: hai la strana impressione che adesso è arrivato il momento di fare le cose sul serio. Così, per scrollarmi di dosso questa inquietante sensazione, ho cominciato a cucire segnalibri buffi da regalare agli invitati della mega festa che ho organizzato. Sì, perché passare in compagnia un momento così delicato è sempre meglio che passarlo da soli.

A riscuotere più successo sono stati i segnalibri animaletto: i bambini ci hanno giocato tutta la sera come se fossero peluche e gli adulti li hanno preferiti a quelli un po’ più seri.

Da realizzare sono molto semplici anche per chi è alle prime armi col cucito, basta procurarsi feltro di vari colori, filo di cotone spesso e cartoncino rigorosamente riciclato da confezioni di cereali, riso, tisane, ecc ecc.

Come prima cosa bisogna fare il cartamodello: disegnate e ritagliate le faccine che volete stiano in cima al vostro segnalibro, e che spunteranno dai vostri libri chiusi.

 Dopodiché attaccate un cartoncino al cartamodello e tracciate la sagoma del segnalibro di carta sulla stoffa, ovviamente per due volte.

Ritagliate le sagome di feltro e cucite in una delle due tutti i connotati delle vostre faccine: occhi nasi musi bocche becchi ecc. Ho realizzato gli occhi ritagliando dei cerchietti di feltro aiutata dal preziosissimo cerchiografo, oppure li ho ricamati direttamente sulla stoffa usando il filo spesso.

Unite le due sagome e infilateci dentro il cartoncino, fissate tutto con gli spilli.

Cucite le due parti con il filo spesso utilizzando il punto festone che nasconderà i bordi delle stoffe tagliate. É molto semplice da eseguire ma per chi non lo sapesse si fa così:

Il vostro segnalibro è pronto, potete tenerlo per voi o regalarlo agli amici come discreto invito a farsi una cultura.

«L’uomo non vive solo di beni e servizi ma della libertà di modellare gli oggetti che gli stanno attorno».

Ivan Illich, Convivialità, 1973.

Navigazione articolo

  2 commenti per “Segnalibri animaletto

  1. 24 luglio 2012 alle 21:27

    Io ce l’ho! 😀

  2. Roberta
    25 luglio 2012 alle 11:20

    Brava, complimenti, sono davvero originali e ben fatti!
    La mia scimmia verde è troppo simpatica come segnalibro 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *